Title Image

Quanto è importante la Routine della Buonanotte per il sonno dei nostri bambini?

La Routine della Buonanotte è un elemento chiave fondamentale per il sonno dei nostri figli.
Perché possiamo parlare di routine vera e propria non basta portare il bambino a letto nella sua camera quando sta per addormentarsi.

Perché è così importante avere una routine?

Immaginate un bambino piccolo: ogni giorno è sottoposto a mille stimoli ed esperienze nuove ed è in continuo apprendimento e scoperta. Per questo al suo cervello piacciono molto le abitudini e le azioni costanti, proprio perché sapere cosa sta per accadere lo mette in una condizione di rilassatezza fondamentale per il sonno…possiamo dire quindi che i bambini sono degli abitudinari!

Come si fa una corretta routine?

Una routine si compone di sane abitudini e orari regolari ma non esistono delle regole valide per tutti perché ogni famiglia è diversa dall’altra e quindi avrà il suo rituale “speciale”.
Tuttavia è fondamentale che sia composta da un numero di passaggi che devono essere ripetuti allo stesso modo e con regolarità in modo che il cervello del bambino recepisca i segnali che si sta avvicinando l’ora di andare a dormire allentando i ritmi della giornata.

Preparare la stanza del bambino

E’ molto importante che la stanza del nostro bambino sia pronta a favorire un lungo sonno ristoratore.
Tenete le luci basse (molto basse) o anche in buio totale
Accertatevi che la temperatura nella stanza sia “fresca” (tra i 18 e i 21 gradi)
Evitare che ci siano rumori e nel caso utilizzare un rumore bianco

Ci siamo: è il momento della rito della nanna

Come già detto non esistono regole uguali per tutti ma ecco qualche suggerimento per mamme e papà:

  • Pappa
  • Bagnetto
  • Pigiama
  • Leggere
  • un libro
  • Ninna nanna
  • ..e buonanotte.

Tutti gli esseri umani (compresi i genitori prima di avere i figli!) hanno bisogno di spegnere il cervello piano piano, passo dopo passo, con delle azioni abituali. Sapere qual è il passo successivo aiuta a eliminare le ansie e prepararsi per un buon sonno.
Quando è finita la routine cosa si fa?

E’ fondamentale che durante la routine il bambino non si addormenti completamente.
Il nostro obiettivo è quello di avere un bambino rilassato ma non già addormentato.
Questo perché soprattutto se sperimentate problemi di sonno o di risvegli è importantissimo dare autonomia al bambino nella fase di addormentamento.

Ricordate: un bambino che non sa addormentarsi da solo non sa ri-addormentarsi da solo

Cosa vuol dire? Che se il bambino si addormenta mentre noi facciamo una determinata azione come cullarlo, accarezzarlo, allattarlo o dargli il biberon, quando durante la notte farà un micro-risveglio cercherà di nuovo quella situazione o quell’azione perché è così che si è addormentato. E se non vi trova lì a coccolarlo e a cantargli una canzone cosa succederà? Il suo cervello andrà in allarme (“dove sta mamma prima era qui accanto a me”) e vi cercherà.

E’ quindi importantissimo che il bambino si addormenti passo passo da solo in modo da capire come ricadere nel sonno senza il vostro aiuto.

No Comments

Post a Comment

Scrivici su WhatsApp
Ciao! Prenota qui la consulenza gratuita
Ciao!
Ciao! Scrivi per prenotare la tua consulenza gratuita di 15 minuti.
Ti risponderemo il prima possibile.

    PRENOTA QUI LA TUA CONSULENZA GRATUITA DI 15 MINUTI

    Problemi di nanna o con lo spannolinamento? Saremo felici di aiutarti